Quale Paolo potrebbe risultare adatto alle aspettative del lettore? Già quest’ansia potrebbe far capire molto se non tutto di me.
Quale Paolo quindi…? il musicoterapeuta, il prof, il pianista, lo sportivo, il ricercatore spirituale, il solitario, il divoratore di libri ecc. ecc.
Visto il “contenitore” penso che mi limiterò a raccontare della mia storia dentro al “pianeta musicoterapia”.
Parto dal fondo: mentre scrivo sono seduto in un minuscolo spazio al secondo piano del Conservatorio di Musica di Verona. Non è una vera e propria stanza….si potrebbe definire il fondo di un corridoio con una parete di vetro a mo di porta. La vista dalla finestra è spettacolare. Quello che arriva alle orecchie invece fa male alla salute: pianoforte, tromba, cantanti… tutto…. tutti insieme.
Sono qui perchè insegno al Corso Biennale di Specializzazione in Musicoterapia che da dieci anni è attivo presso questo Conservatorio.
Quando ho cominciato questa avventura avevo quaranta anni….quindi adesso (Settembre 2015) ne ho cinquanta.
Cinquanta anni. Così adesso si sa anche quanto sono vecchio (se qualcuno leggesse questa bio tra qualche anno potrebbe avere qualche difficoltà a fare i conti quindi per facilitargli il compito sintetizzo dicendo che sono nato nel 1965).
Di questi cinquantanni ne ho passati ventisette dentro, fuori, sul bordo della disciplina e della pratica musicoterapica.

Suono il pianoforte, la chitarra, la fisarmonica, le percussioni. Mi sono laureato al DAMS, poi mi sono specializzato in musicoterapia presso il Corso Quadriennale di Assisi. Dopo Assisi ho fatto il Corso Triennale Post Graduate dell’Università di Bristol con sede a Bologna e successivamente il Corso di Perfezionamento all’Università Cattolica Del Sacro Cuore di Roma. Ho lavorato con bambini con plurihandicap, anziani, pazienti psichiatrici e malati terminali oncologici.
Dal 1999 insegno presso la Scuola Triennale di Specializzazione in Musicoterapia “Giovanni Ferrari” dell’Universitè Europèenne Jean Monnet di Bruxelles.
Dal 2006 sono titolare incaricato per la Cattedra Sperimentale di Musicoterapia presso il Conservatorio Statale di Musica “E.F. Dall’Abaco” di Verona. Dal 2011 mi hanno dato l’incarico di Coordinatore del Dipartimento di Musicoterapia presso il Conservatorio Statale di Musica “E.F. Dall’Abaco” di Verona.

Parallelamente all’attività pratica e la docenza musicoterapica, tengo laboratori esperienziali con il suono, voce, corpo e ritmo per Agenzie Formative (SIMPA, ANTEA, FORIFO, Università e Conservatori).

La tecnica in cui mi sono specializzato è quella del Songwriting in musicoterapia. Ho pubblicato un volume sull’argomento nel 2007 dal titolo “Songwriting. La composizione di canzoni come strategia di intervento musicoterapico” per i tipi dell’Armando Editore.

Nel 2009 mi formo negli Stati Uniti con Arthur Hull sulle tecniche del Drum Circle.
Nel 2010 studio Body Percussion con Omero Naranjo Javier e Keith Terry.
Con Umberto Vitiello realizzo un DVD didattico sulla musicoterapia dal titolo “Strumenti a percussione e musicoterapia: oltre 100 strumenti suonati, raccontati ed analizzati.”
Dal 1996 gestisco il sito di riferimento per la musicoterapia in Italia all’indirizzo www.mtonline.it